Identità e governo della sostenibilità

DAI PRINCIPI ALLE AZIONI: agire nel presente guardando al futuro

L’approccio utilizzato per la redazione del Bilancio di Sostenibilità si basa sulla cosiddetta “analisi di materialità”. È uno studio di tipo interno che consente di individuare ogni elemento o aspetto di carattere economico, ambientale e sociale che possa avere un impatto positivo o negativo sulle performance della Società e che sia in grado di influenzare le decisioni degli Stakeholder. Questa attività consente di mappare tutte le tematiche rilevanti per Stakeholder e Società, tradurle in priorità strategiche e conseguentemente programmare le azioni da svolgere, monitorare le attività effettivamente svolte e allo stesso tempo individuare le intenzioni future.

Ne emerge un grafico bidimensionale, la matrice di materialità, dove, su una scala da 0 a 10, sono riportati i temi di natura economica, sociale e ambientale individuati.

 

 

 

 


GLI IMPEGNI E CIASCUNA DELLE PRIORITÀ STRATEGICHE INDIVIDUATE

DALLA SOCIETÀ SONO CORRELABILI CON UNO O PIÙ OBIETTIVI

DELL’AGENDA 2030 PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE DEFINITI DALL’ONU

PER TRASFORMARE IL NOSTRO MONDO.


 

 

 

 

Dei 17 obiettivi per lo sviluppo sostenibile individuati dall’ONU, Sustainable Development Goals (SDGs), la Società dà priorità agli 8 sui quali ritiene di avere un maggior grado di controllo, ovvero il possesso di leve e strumenti per agire in relazione all’obiettivo, e un significativo tipo di impatto, ovvero il grado di impatto prodotto dall’impresa per il raggiungimento dell’obiettivo.

 

 

 

 

 

La Società, però, nel proprio operato si ispira a tutti i valori sottolineati dagli SDGs; in particolare emerge un’affinità con i seguenti obiettivi.

 

 

 

 

Da tale analisi è stato poi possibile costruire la seguente matrice che, in relazione a ciascun SDGs rilevante, consente di individuare le informazioni trattate nel Bilancio di Sostenibilità e il loro effetto economico, ambientale o sociale sia per gli Stakeholder sia per la Società.

 

Tutte le attività di individuazione, mappatura, misurazione degli Stakeholder e di identificazione di tematiche, obiettivi e principi rilevanti sono state elaborate internamente all’azienda da parte del gruppo di lavoro con il coordinamento e il supporto del Direttore Generale. Tali valutazioni sono state effettuate sulla base di informazioni e percezioni consolidate nel tempo e potranno essere riviste a seguito delle attività di engagement esterno che l’azienda sta progettando e attuando in sede di stesura del presente bilancio.