DIMENSIONE AMBIENTALE

Il 100% del fabbisogno idrico romagnolo è soddisfatto dalle nostre fonti

Romagna Acque gestisce tutte le fonti di approvvigionamento per la fornitura di acqua per gli usi civili del territorio romagnolo, amministrando, oltre all’Acquedotto della Romagna alimentato dalla Diga di Ridracoli, anche tutti gli altri impianti idrici romagnoli situati nelle province di Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini. Tale complesso è composto dalle fonti di produzione della risorsa idrica che traggono origine dalla derivazione di acque pubbliche presenti nel territorio romagnolo, dagli impianti di potabilizzazione e dalla rete distributiva; esso copre circa il 100% del fabbisogno idrico romagnolo, fornendo acqua per usi civili e marginalmente per utilizzi plurimi ai gestori del servizio idrico integrato (Hera S.p.A. e Azienda Autonoma di Stato per i Servizi Pubblici di San Marino), che a loro volta provvedono a distribuire la risorsa idrica all’utente finale.

In un’ottica di monitoraggio della sostenibilità e della responsabilità ambientale, la Società

  • opera nel rispetto delle normative di riferimento;

  • svolge regolarmente attività di monitoraggio degli aspetti ambientali ritenuti più significativi su cui l’attività svolta potrebbe avere impatti negativi;

  • si impegna a contenerne ed eliminarne gli effetti.