DIMENSIONE SOCIALE

ATTIVITÀ SUL TERRITORIO

Numerose e articolate sono le attività che la Società organizza e promuove (da sola o in partnership con enti pubblici e privati del territorio) per far conoscere ai cittadini il proprio operato e, al tempo stesso, indirizzarli verso comportamenti ecosostenibili in termini di riduzione degli sprechi. Rientrano in questo paragrafo una serie di attività, articolate e differenziate, che la Società organizza e promuove (da sola o in partnership con enti pubblcii e privati del territorio), unite da un obiettivo comune: favorire la conoscenza dell’attività aziendale da parte della popolazione e incentivarla costantemente a un corretto utilizzo della risorsa idrica, in termini di mancato spreco e in termini di ecososteniblità dei comportamenti.

Case dell’Acqua e Sorgenti Urbane nel territorio romagnolo

È proseguita per tutto il 2014 l’adesione della Società al progetto “Casa dell’Acqua”. L’obiettivo dell’iniziativa, svolta in collaborazione con i Comuni Soci e con Hera S.p.A., è quello di promuovere il consumo dell’acqua di rubinetto attraverso la realizzazione di strutture di diversa tipologia (Case dell’Acqua o Sorgenti Urbane) che consentono la libera erogazione di acqua (liscia, ambiente e refrigerata, gassata-refrigerata) e che contribuiscono in maniera importante alla diminuzione dei rifiuti plastici dovuti alle bottiglie di acqua minerale e alle emissioni di CO2 nell’ambiente per il trasporto e la produzione delle stesse, oltre a determinare un significativo risparmio economico per il cittadino.

Il numero dei Comuni beneficiari del progetto è in costante aumento e, con il contributo di Romagna Acque, al 31/12/2014 sono state realizzate 8 nuove strutture, tra Case dell’Acqua e Sorgenti Urbane.
Nel 2015 si prevede di proseguire con la realizzazione di altre Case dell’Acqua e Sorgenti Urbane nel territorio.

 

 


Sono 40 le strutture realizzate,
tra Case dell’Acqua e Sorgenti Urbane, al 31/12/2014


 

Sia le Case dell’Acqua che le Sorgenti Urbane sono dotate di monitor grazie ai quali è possibile comunicare all’utenza non solo informazioni aggiornate sulla quantità dell’acqua erogata nel territorio, ma anche i principali dati di sostenibilità ambientale derivante dal prelievo da parte degli utenti.

 


Nel 2015 verranno somministrati questionari per la valutazione del grado di apprezzamento da parte dei cittadini che usufruiscono delle Case dell’Acqua


 

 

Dato il crescente successo delle Case dell’Acqua, che, oltre a fornire un servizio e a contribuire a migliorare l’ambiente, sono diventate anche luoghi di nuova socialità, ci si è proposti, per la prima volta, di delineare il profilo degli utenti e di alcuni comportamenti in relazione al consumo dell’acqua. Perciò, dal 2015 verranno somministrati questionari a un campione di 300 cittadini che usufruiscono delle Case dell’Acqua.

 


Fonte: report Hera G. Magli

* Media da report Hera per cassonetti ritirati al 70% della capienza e per bottiglie in PET da 1,5 Lt.

** Calcolando una media di 0,20 euro al litro prezzo di acquisto delle comuni acque minerali in commercio, includendo la riduzione di 5 cent. per acqua gassata